Collegamenti sponsorizzati

Danno morale da sinistro stradale

Sinistro stradale: quando si configura anche il danno morale

Pubblicato da
Articolo aggiornato il
Sinistro stradale: quando si configura anche il danno morale
Collegamenti sponsorizzati
Quando si parla di incidenti stradali di solito il danno strettamente correlato è quello biologico, legato alle lesioni riportate durante il sinistro e all’eventuale risarcimento. In realtà poche volte si parla di danno morale, che in alcuni casi si va a configurare proprio come quello fisico. Ecco un approfondimento su quanto succede in occorrenza di sinistro stradale in cui divenga evidente un danno morale.
Solitamente affrontare argomenti legati ai sinistri stradali porta il più delle volte a riferirsi a due tipi di danni, quello materiale, relativo al veicolo, e quello biologico, relativo alle lesioni riportate da chi è rimasto coinvolto nell’incidente stradale.
In effetti, però, accanto a queste due tipologie di danno, per le quali sono previsti dei risarcimenti, durante un sinistro stradale si configura anche il danno morale, ovvero l’insieme delle sofferenze psichiche, dalle ansie e dal cattivo stato d’animo che possono derivare dalle lesioni subite. Se all’inizio il risarcimento veniva concesso solo nel caso in cui il danno fosse legato a delle condotte di rilevanza penale, oggi lo si considera anche in tutti gli altri casi, con dei risarcimenti che possono andare da un quarto alla metà dell’indennizzo concesso per il danno biologico.

Sinistro stradale: il danno morale non è necessariamente legato a quello biologico
Bisogna aggiungere, però, che per la legge le due tipologie di danno sono separate e quindi il risarcimento non dipende dalla loro compresenza. Un chiaro esempio è stato quello della sentenza 20292/2012 della Corte di Cassazione, in riferimento alla richiesta di ulteriori risarcimenti per i familiari delle vittime di un incidente stradale. Da qui sono state date delle indicazioni e delle linee-guida generali, che stabiliscono per esempio che la mancanza di un danno biologico non escluda assolutamente la presenza di un danno morale o dinamico-relazionale, che deve essere analizzato approfonditamente dal giudice. Vale, ovviamente, anche il contrario.
Come sempre non c’è molta chiarezza: questo pronunciamento della Corte di Cassazione, infatti, giustifica la necessità di interpretazioni sulla presenza o meno di un danno morale in riferimento a un sinistro stradale. Durante quella sentenza la Corte ha addirittura riportato un esempio estremo, quello della morte di un figlio, che paradossalmente potrebbe essere vissuta come “liberazione” da parte del genitore che con lui non aveva più alcun legame affettivo. In questo caso, quindi, a prescindere dall’accadimento, non si configurerebbe alcun danno morale risarcibile.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Risarcimento sinistri

Non sempre il risarcimento dei danni derivanti da sinistri stradali avviene ...

Danno biologico

Sei stato vittima di una lesione configurabile come danno biologico ma vuoi ...

Danno patrimoniale

Parliamo di danno patrimoniale quando un evento che colpisce un soggetto ne ...


Collegamenti sponsorizzati

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet