Collegamenti sponsorizzati

Mancata trascrizione pra

Mancata trascrizione al Pra: ravvedimento e tutela del venditore

Pubblicato da
Articolo aggiornato il
Mancata trascrizione al Pra: ravvedimento e tutela del venditore
Collegamenti sponsorizzati
Con la trascrizione di un passaggio di proprietà al Pra il compratore diventa effettivamente il nuovo proprietario, assumendosi così le responsabilità derivanti dalla circolazione del veicolo oggetto di compravendita. Per questo l’omissione della richiesta di trascrizione è sottoposta a sanzioni amministrative e il venditore può agire per tutelarsi di fronte alle inadempienze della controparte. Vediamo nel dettaglio cosa succede in caso di ritardata o mancata trascrizione al Pra.
Di fronte agli sportelli dell’Aci (Uffici del Pubblico registro automobilistico) e a quelli della Motorizzazione civile (Umc) l’autentica della firma sull’atto di vendita e la richiesta di registrazione del passaggio di proprietà al Pra sono obbligatoriamente contestuali. Se invece la pratica di compravendita di un veicolo usato viene perfezionata in un’agenzia pratiche auto, presso gli uffici comunali o davanti a un notaio, le due fasi sono scollegate, e il compratore ha 60 giorni di tempo per effettuare la trascrizione al Pra e ottenere così l’aggiornamento del Certificato di proprietà del veicolo. Ma cosa succede se non lo fa?

Mancata trascrizione al Pra: cosa può fare il compratore per mettersi in regola

In caso di mancata trascrizione al Pra, il compratore va incontro a sanzioni monetarie e ritiro della carta di circolazione (art. 94 codice della Strada). Per evitare questo è tenuto a pagare una sanzione pari al 30% dell’Imposta di trascrizione provinciale (Ipt) dovuto alla ritardata trascrizione del passaggio di proprietà, più gli interessi legali. Tuttavia, se i giorni di ritardo meno di 365 dal momento dell’autentica della firma, è possibile attivare la procedura del Ravvedimento operoso: il compratore pagherà soltanto una percentuale della sanzione prevista, purché versi in unica soluzione gli importi dell’Ipt dovuta, della sanzione monetaria e degli interessi maturati.

Mancata trascrizione al Pra: come il venditore può tutelarsi
Il venditore, che continua a rispondere di eventuali contravvenzioni stradali, incidenti provocati e mancato pagamento del bollo di un veicolo che risulta a lui ancora intestato, ha la facoltà di agire per tutelarsi in due modi:
1.    Chiedere egli stesso la trascrizione del passaggio al Pra (Registrazione a tutela del venditore), presentando il documento privato autenticato che attesta la dichiarazione di vendita del veicolo, più il modello Np3b.
2.    Rivolgersi al Giudice di pace, producendo tutte le prove che testimoniano l’avvenuta vendita del veicolo. Con la copia conforme della sentenza è poi possibile richiedere il passaggio di proprietà.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Trapasso auto

Una selezione di agenzie pratiche auto e studi di consulenza automobilistica ai ...

Visure pra

Se avete bisogno di effettuare la visura di una targa o di un telaio, di ...


Collegamenti sponsorizzati
Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet