Collegamenti sponsorizzati

Codice delle assicurazioni private

D. Lgs. 209/2005: il nuovo codice delle assicurazioni private

Pubblicato da
Articolo aggiornato il
D. Lgs. 209/2005: il nuovo codice delle assicurazioni private
Collegamenti sponsorizzati
L’approvazione del decreto 209/2005 definisce la nascita del nuovo Codice delle Assicurazioni private, successivamente aggiornato con le modifiche introdotte dal Decreto Legislativo 30 luglio 2012, n. 130. Ecco quali sono le disposizioni e gli argomenti più importanti sui quali si concentra.
Il Decreto Legislativo 209/2005, successivamente aggiornato nel 2007, nel 2008 e, infine con il D. Lgs. 130/2012, definisce il nuovo Codice delle assicurazioni private.
Tema fondamentale: la presentazione delle caratteristiche generali di chi si occupa di contratti assicurativi in Italia e del sistema di cui fa parte. Si inizia dalla definizione di “polizza assicurativa”, ovvero il contratto tra assicurazione e assicurato, in virtù del quale il primo si impegna ad assorbire un rischio del secondo.
Secondo il Codice delle assicurazioni private i requisiti fondamentali delle polizze sono aleatorietà e onerosità che danno luogo al fatto che il contratto si fonda sul pagamento di un premio (onerosità), che si traduce in risarcimento qualora si verifichi un evento imprevedibile (aleatorietà).

Definizione e calcolo del danno biologico: artt.139 e 139
Gli artt. 138 e 139 del Codice delle Assicurazioni private definiscono un metodo di calcolo per il danno biologico di “lieve entità” e di “non lieve entità” (tra 10 e 100 punti di invalidità, ovvero le lesioni chiamate “macropermanenti”).
Il Codice dà dei principi sui quali dovrebbe basarsi la tabella unica per il risarcimento (ancora non esistente per il danno di “non lieve entità”) che, sulla base di alcuni parametri legati ai punti di invalidità, dovrebbe stabilire l’ammontare del risarcimento che, nel caso di un danno che incida drasticamente sulle capacità relazionali dell’individuo può essere aumentato dal giudice fino al 30%.
Con il Decreto Cresci-Italia (D.L. 24/01/12), l’art.32 aggiunge un periodo al comma due dell’art.139 del Codice della Assicurazioni private, nella parte relativa alla definizione di danno biologico: “In ogni caso le lesioni di lieve entità, che non siano suscettibili di accertamento clinico strumentale obiettivo, non potranno dar luogo a risarcimento per danno biologico permanente”.
Questa modifica avviene come reazione ai troppi casi di falsi sinistri laddove il danno biologico non potesse essere accertato in maniera clinica e con prove a favore. L’auspicio è quello di ridurre risarcimenti non giustificati da parte delle assicurazioni e quindi di prospettare una riduzione dei premi assicurativi.
Le polemiche su delle disposizioni considerate troppo restrittive non sono mancate, soprattutto per quanto riguarda una riduzione delle tutele a favore dell’assicurato. Fondamentale la parte relativa ai mezzi di prova, ovvero alla necessità di accertamento medico-legale, al quale si è ovviato spesso durante alcuni casi giurisprudenziali dando al giudice la possibilità di richiederlo o meno.
Ricordiamo ancora una volta che non esiste una tabella univoca per il calcolo del risarcimento del danno biologico di non lieve entità, ma sono diventati di uso comune alcuni strumenti non ufficiali, ai quali in sede giudiziale si tende a far riferimento. Diverso il discorso del  danno di lieve entità, per il quale fino al 2005 si usavano le tabelle dei Tribunali di Roma e Milano e che adesso trova uno schema preciso introdotto dalle legge 209/2005.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Polizze danni

Esistono molti tipi di danni, da quello biologico a quello morale: per ciascuno ...

Danno esistenziale

Cos'è il danno esistenziale e in quali occasioni deve essere risarcito? In ...

Danno morale

Per chi cerca un form per il calcolo del danno morale, informazioni sulla sua ...

Danno patrimoniale

Parliamo di danno patrimoniale quando un evento che colpisce un soggetto ne ...


Collegamenti sponsorizzati
Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet