Collegamenti sponsorizzati

assicurazione rc auto

L'assicurazione rc auto

Pubblicato da
Articolo aggiornato il
L'assicurazione rc auto
Collegamenti sponsorizzati
Per poter circolare su strada la legge italiana impone la sottoscrizione della polizza rc auto, a copertura della responsabilità civile di chi guida un autoveicolo. Di seguito elenchiamo le principali caratteristiche della polizza rc auto e vi forniamo alcuni link a siti di compagnie assicurative che offrono assicurazioni rc auto.

In base alla legge 990 del 24 dicembre 1969 (e successive modifiche), in Italia per poter circolare su strada bisogna assicurare il proprio veicolo con l’assicurazione rc auto. Disciplinata dal Codice delle assicurazioni operativo dal 2007 l’assicurazione rc auto è dunque obbligatoria per ogni veicolo a motore che circola su strada. L’assicurazione rc auto tutela il conducente di un veicolo che causa danni a terzi obbligando le compagnie assicurative a risarcire i danni in caso di sinistro. Ogni assicurazione deve essere iscritta all’apposito registro Isvap e rilascia un certificato di assicurazione e un contrassegno da esporre sul parabrezza della macchina a ciascun assicurato a fronte di un premio che può essere semestrale o annuale. La polizza rc auto attesta la stipula del contratto di assicurazione, contiene le generalità del contraente  e i dati del veicolo, la presenza di eventuali franchigie assicurative, l’importo del massimale e l’entità del premio assicurativo, ovvero l’importo in denaro che l’assicurato paga in cambio della copertura assicurativa e la stipula della polizza rc auto. Il premio può variare in base all’età dell’assicurato, alla classe di merito nella quale entra (sono 18)  dalle caratteristiche del veicolo come potenza e cilindrata e a volte dalla città di residenza. Per essere sicuri di ottenere una polizza rc auto più  conveniente e più adatta alle proprie caratteristiche, è consigliato farsi fare un preventivo rc auto da più compagnie assicurative. Come accennato ad ogni assicurazione rc auto corrisponde un massimale i cui limiti minimi sono stabiliti per legge in 774.685,35 euro e che corrisponde a alla cifra massima che l’assicurazione può coprire in caso di danni. E’ prevista inoltre, per l’assicurazione rc auto la formula bonus malus che premia i virtuosi (bonus) che non hanno provocato incidenti nell’arco di un anno facendoli salire di categoria (ad esempio un neopatentato che entra alla quattordicesima categoria sale alla tredicesima) e diminuendo il premio assicurative e penalizza i “malus” aumentando il premio assicurativo e la classe di merito di ben due posizioni. Al momento della scadenza del contratto di assicurazione rc auto si hanno ancora 15 giorni di copertura assicurativa definiti periodo di mora durante i quali si ha la possibilità di poter circolare senza incorrere in sanzioni.
Per ulteriori informazione e per consultare le offerte vi offriamo una panoramica dei siti di alcune compagnie del ramo Rc auto.
Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network
OkNotizie



Lascia un commento su questa pagina:

Inserisci le due parole che trovi nel box sottostante:

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati

Calcolo assicurazione auto

Se vuoi conoscere le offerte migliori per assicurare la tua auto puoi farlo on ...

Confronto assicurazioni auto

Se vuoi risparmiare tempo e denaro nella scelta della tua nuova polizza auto, ...

Compagnie assicurazioni

Quasi tutte le compagnie di assicurazioni più importanti hanno un sito web, ...


Collegamenti sponsorizzati
Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta
Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet